Odeon Satya Doc
DECEMBER 11: SIMONE WEIL E LA RIVELAZIONE INDIANA

ACQUISTA QUI IL TUO BIGLIETTO

Mercoledì 11 Dicembre il secondo appuntamento del nuovo ciclo “One World University: incontri tra Oriente e Occidente”. Alle ore 20.15 l’incontro SIMONE WEIL E LA RIVELAZIONE INDIANA, con Marco Vannini e Sabina Moser. Persuasa che la rivelazione divina non sia esclusiva di un popolo e di un tempo, Simone Weil dedicò gli ultimi anni della sua breve vita (1909-1943) ad un’indagine nelle tradizioni religiose di tutto il mondo, alla ricerca di cosa unisce nella verità le diverse rivelazioni. Si dedicò particolarmente alle grandi filosofie e religioni dell’ India: l’induismo (le Upanishad e la Bhagavad-Gītā – per le quali Simone studiò intensamente il sanscrito), il buddhismo, soprattutto nella sua forma Zen, e, di riflesso, anche il taoismo cinese.

A seguire (ore 21.30) film: Le stelle inquiete di Emanuela Piovano (Italia-Francia, 2010, 87′) – Versione italiana. Durante l’occupazione nazista, Simone Weil, dopo aver lasciato il suo lavoro d’insegnante, volle sperimentare la catena di montaggio. Nell’estate del ’41 si trovò a vivere un magico intermezzo nella sua tormentata vita, ospite del filosofo contadino Gustave Thibon, nella sua tenuta agricola vicino a Marsiglia, quasi un luogo senza tempo.

Gli ospiti:

Sabina Moser, filosofa, è da molti anni studiosa del pensiero weiliano, sul quale, oltre ad articoli e saggi, ha pubblicato: “Simone Weil: Lezioni di filosofia” (in: S.W. “Scendere verso l’alto”, a cura di G.M. Reale, 2008); “Uno sguardo nuovo. Il problema del male in Etty Hillesum e Simone Weil” (con Beatrice Iacopini, 2009); “La fisica soprannaturale. Simone Weil e la scienza” (2011); per Le Lettere, “Il credo di Simone Weil” (2013). Ha curato anche l’antologia “Simone Weil – L’attesa della verità” (2014).

Marco Vannini è il maggior esperto italiano del pensiero mistico. Ha curato e tradotto l’intera opera sia tedesca che latina di Meister Eckhart, e ha curato con un opera quarantennale gli autori che dal XIII secolo hanno reso il pensiero dell’Uno: da Nicola Cusano a Giovanni Tulero, fino a Wittengstein e Simone Weil. Tra i suoi lavori “Storia della mistica Occidentale” (2010), “La mistica della grandi religioni” (2004), “La morte dell’anima. Dalla mistica alla psicologia” (2003); “Mistica e filosofia” (2007); “Dialettica della fede” (2011); “Lessico mistico” (2013); “Storia della mistica occidentale” (2015); “Mistica, psicologia, teologia” (2019). Dirige la rivista “Mistica e filosofia”.

Biglietto (incontro + film): euro 10 (ridotto euro 7 per abbonati Odeon, studenti e partnership)

Cinema Odeon Firenze